Vai al contenuto
Начална страница » Blog » Alimentazione e attività fisica » I tipi di diete più efficaci – quale dieta scegliere?

I tipi di diete più efficaci – quale dieta scegliere?

Sebbene sia possibile trovare molti tipi di diete su Internet, non tutti saranno adatti a noi. È importante scegliere il tipo di dieta adatta alle nostre esigenze individuali e al nostro stile di vita. In questo articolo, presentiamo i tipi più popolari di diete e descriviamo ciò a cui vale la pena prestare attenzione quando si sceglie. Imparerai anche quali alimenti sono raccomandati da mangiare e quali sono meglio evitare.

I tipi di diete più efficaci

Tipi di diete – come differiscono?

Una dieta può essere definita come un piano fisso di mangiare e bere in cui il tipo e la quantità di cibo e le date dei pasti sono fissati in anticipo. Ci sono molti diversi tipi di diete che le persone seguono per scopi diversi, come la perdita di peso, la costruzione muscolare o semplicemente per migliorare la salute generale. Ciascuna delle diete ha il proprio insieme separato di regole e linee guida su quali alimenti dovrebbero essere mangiati e in quali quantità e quali dovrebbero essere evitati. Mentre ci sono alcune somiglianze tra queste diverse diete, hanno anche alcune differenze chiave che le rendono uniche.

Quale dieta scegliere?

La parte più importante di qualsiasi piano di perdita di peso non è quale dieta scegli, ma se ti attieni ad essa. Pertanto, quando si decide sulla scelta della dieta, è necessario prestare attenzione alle proprie preferenze. In generale, il miglior tipo di dieta per la perdita di peso a lungo termine è quello che ti permette di mangiare cibi diversi da ciascun gruppo. Tuttavia, la scelta di una dieta specifica per la perdita di peso a breve termine può anche avere alcuni benefici. Come accennato in precedenza, quando si sceglie, è necessario essere guidati principalmente dal fatto che si è in grado di mantenere questa dieta. Se sai che è difficile per te sopportare senza mangiare carne rossa, è ovvio che scegliere una dieta che escluda completamente tale consumo sarà negligente. Pertanto, all’inizio, chiediti quali sacrifici sei in grado di permetterti. Quando si utilizza la dieta, si consiglia di utilizzare integratori alimentari che possono rendere efficaci le nostre azioni. Integratori molto popolari negli ultimi tempi sono: BurnBooster e Slimdropico. Opinioni su di loro e altri integratori possono essere trovati sul nostro portale nella sezione Perdita di peso.

Quale dieta scegliere - tipi di diete

Quali sono i tipi di diete?

La dieta DASH è una dieta a basso contenuto di grassi, ricca di frutta e verdura. La dieta DASH limita il consumo di alimenti ricchi di grassi saturi, colesterolo e zuccheri aggiunti, nonché grassi trans. Questi tipi di grassi sono solitamente difficili da abbattere, assorbire e utilizzare energeticamente dal nostro corpo. Questi grassi possono anche aumentare i livelli di trigliceridi nel sangue, un tipo di grasso trovato nel flusso sanguigno che può portare a malattie cardiache. La dieta DASH enfatizza il consumo di cibi integrali e verdure e fonti proteiche magre come pesce, pollame, fagioli e piselli.

La dieta DASH è stata sviluppata per aiutare le persone con diagnosi di diabete o malattie cardiache a migliorare la loro salute. La dieta raccomanda di limitare l’assunzione di sale nella dieta a meno di 2 grammi al giorno (500 mg), che è circa la metà della quantità raccomandata per le persone senza diabete.

Una dieta priva di glutine è una dieta che esclude le proteine del glutine. Il glutine si trova in cereali come grano, orzo, segale e in un incrocio tra grano e segale chiamato triticale. Una dieta priva di glutine è essenziale per controllare i segni e i sintomi della celiachia e di altre condizioni legate al glutine.

Caratteristiche di una dieta priva di glutine:

Una dieta equilibrata ricca di frutta, verdura, cereali integrali, proteine magre e grassi sani è importante per una buona salute. Se si opta per una dieta priva di glutine, assicurarsi di sostituire i cereali contenenti glutine con altri tipi di cereali integrali ad alto contenuto di nutrienti, come il riso integrale. Altre opzioni sono quinoa, miglio, grano saraceno o amaranto. Puoi anche scegliere un’avena naturalmente priva di glutine che non sia stata contaminata da grano, orzo o segale nel processo di lavorazione.

La dieta chetogenica (dieta cheto) è una dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di grassi. Abbassa i livelli di zucchero nel sangue e di insulina e sposta il metabolismo del corpo dai carboidrati ai grassi e ai chetoni.

Come funziona?

Quando mangi pochissimi carboidrati o pochissime calorie, il tuo fegato produce chetoni dai grassi. Questi chetoni diventano la principale fonte di energia per il corpo. In una tale situazione, bruciare i grassi aumenta bruscamente. È più facile per il corpo accedere ai depositi di grasso per bruciarli. Pertanto, le persone che iniziano una dieta chetogenica spesso notano una perdita di peso molto rapida.

Cosa puoi mangiare?

Gli alimenti chetogenici includono carne, pesce, uova, latticini, burro e oli, nonché verdure a basso contenuto di carboidrati. Quando si segue una dieta chetogenica, cereali, legumi, ortaggi a radice e frutta dovrebbero essere evitati.

La dieta mediterranea proviene da paesi situati sul Mar Mediterraneo, in particolare da Grecia, Spagna e Italia. Sottolinea il consumo di alimenti benefici per la salute del cuore, come verdure, frutta, legumi e noci. Questa dieta comprende anche pesce e pollame (proteine magre), cereali integrali, olio d’oliva e persino un bicchiere di vino rosso. La dieta mediterranea è meno ricca di carne rossa, zucchero e grassi saturi rispetto alla tipica dieta americana.

Quali sono le sue caratteristiche?

La dieta mediterranea è per molti versi simile ad altre diete ben bilanciate. Sottolinea:

  • Frutta, verdura, cereali integrali e grassi sani (come l’olio d’oliva).
  • Mangiare meno carne rossa (ad esempio manzo o agnello) e cereali raffinati (ad esempio prodotti a base di farina bianca come il pane).
  • Acqua potabile al posto delle bevande zuccherate.
  • Pesce e frutti di mare almeno due volte a settimana.
  • Pollame, uova, formaggi e yogurt in quantità moderate.
  • Consumo moderato di vino rosso (facoltativo).

L’obiettivo principale di una dieta a basso contenuto di grassi è ridurre il rischio di malattie cardiache o ictus. Una dieta a basso contenuto di grassi può anche essere utilizzata per sostenere la perdita di peso.

Una dieta sana include mangiare una varietà di alimenti, tra cui frutta e verdura, cereali integrali e carne e pesce magri. Tuttavia, alcuni alimenti, come latticini grassi, carni rosse e bevande zuccherate (chiamate anche bibite), contengono più calorie rispetto agli alimenti ricchi di sostanze nutritive. Mangiare troppi cibi ipercalorici può portare a sovrappeso e obesità, il che aumenta il rischio di malattie cardiache e altri problemi di salute.

Diete a basso contenuto di grassi: cosa mangiare e cosa evitare

Una dieta a basso contenuto di grassi generalmente limita l’assunzione di grassi al 30% o meno dell’apporto calorico giornaliero. Gli alimenti che contengono carboidrati dovrebbero essere preferiti a quelli che contengono grassi e proteine. Cioè, verdure ricche di amido, come ad esempio:

  • che le patate, il mais e i piselli sono preferiti alle verdure più grasse come avocado e olive;
  • pane integrale in relazione alla carne lavorata;
  • pasta in relazione ai prodotti proteici

La dieta Dukan è una dieta ad alto contenuto proteico, a basso contenuto di grassi e a basso contenuto di carboidrati. È diviso in quattro fasi: due fasi di perdita di peso e due fasi di mantenimento. Durante i primi tre giorni della fase preliminare, puoi mangiare proteine magre e verdure non amidacee senza restrizioni. È anche consentito consumare 1,5 cucchiai di crusca d’avena e 1-2 litri di acqua al giorno.

Nell’ultima fase della dieta Dukan, al fine di mantenere la perdita di peso, è necessario seguire un regime rigoroso basato esclusivamente sulle proteine cinque giorni alla settimana. Oltre a seguire questo regime, dovresti consumare almeno 3 cucchiai di crusca d’avena al giorno e assumere un integratore multivitaminico / minerale al giorno. Negli altri due giorni, chiamati giorni di “celebrazione” o “ricompensa”, puoi mangiare tutto ciò che vuoi senza restrizioni.

Dieta divisa in fasi:

  1. La prima fase (attacco) prevede di seguire una dieta proteica rigorosa per 3-10 giorni, a seconda di quanto si vuole perdere peso.
  2. Nella seconda fase, le proteine sono combinate con le verdure. Questa è la fase più lunga e può durare fino a 100 giorni.
  3. Il terzo stadio è chiamato fase di fissazione. Dura da 5 a 10 giorni per ogni chilogrammo che vuoi perdere. Durante questo periodo, è possibile consumare più alimenti come pane, formaggio, frutta e prodotti amidacei. Tuttavia, un giorno alla settimana dovrebbe essere speso per mangiare solo cibi proteici.
  4. Il quarto stadio della dieta Dukan è la stabilizzazione. In questa fase, le regole sono simili a quelle della fase tre e non ci sono limiti di tempo. Sempre un giorno alla settimana dovrebbe essere dedicato a seguire le regole della prima fase (attacco).

La dieta paleo è una dieta che si concentra sul mangiare solo cibi disponibili nell’era paleolitica, nota anche come età della pietra. Ciò significa che dovresti evitare tutti i cereali, latticini, legumi e zuccheri. Questa dieta si concentra su cibi integrali ed elimina gli alimenti trasformati. Questo è un piano nutrizionale molto restrittivo, ma porta risultati positivi per le persone che vogliono perdere peso. A causa delle limitazioni, questa dieta può causare alcune carenze nutrizionali se non adeguatamente pianificata.

Una dieta vegetariana si basa su cereali e alimenti di origine vegetale. Questa è una dieta considerata da molti sana ed equilibrata, poiché non è consigliabile mangiare carne rossa e lavorata. Tuttavia, si dovrebbe tenere conto del fatto che i vegetariani o i vegani che seguono questo tipo di dieta devono consumare alimenti a base vegetale che forniscono loro nutrienti essenziali. Altrimenti, può portare alla malnutrizione.

Per fornire al corpo tutti i nutrienti necessari, vale la pena consultare un nutrizionista che consiglierà quali alimenti consumare, in quali quantità e in quali combinazioni.

La caratteristica principale della dieta di Copenaghen è la combinazione di alimenti e gli orari dei pasti raccomandati. La dieta contiene poche calorie e la maggior parte degli alimenti di questa dieta sono costituiti da frutta, verdura e carne. La maggior parte della perdita di peso durante questa dieta è dovuta alla perdita di acqua, non alla perdita di grasso.

La dieta di Copenaghen consiste di tre fasi, ciascuna della durata di una settimana. In queste fasi, la quantità di calorie consumate si riduce gradualmente e nel tempo consente una maggiore varietà di pasti. Ogni fase dovrebbe essere osservata esattamente per una settimana prima di passare alla successiva. Dopo la terza settimana, puoi iniziare con la fase uno o aggiungere più calorie dagli alimenti consentiti nelle fasi precedenti, ma questo non è necessario per mantenere la perdita di peso.

Una dieta a basso contenuto di carboidrati è un piano nutrizionale che limita i carboidrati come quelli che si trovano in cereali, dolci e verdure amidacee. Una quantità ridotta di carboidrati porta ad una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue e ad un aumento della concentrazione di chetoni (un sottoprodotto del metabolismo dei grassi). È usato per controllare il peso corporeo e per trattare il diabete e la sindrome metabolica.

L’elenco degli alimenti che possono essere consumati come parte di questa dieta include: carne, pesce, uova, verdure (tranne le patate), noci, semi, oli (come l’olio d’oliva), burro o panna (con moderazione) e formaggi. Si consiglia di consumare frutta occasionalmente, in quanto contengono zucchero.

Una dieta a basso indice glicemico è un modo di mangiare che ha dimostrato di invertire i sintomi della sindrome metabolica, una combinazione di fattori di rischio che aumentano il rischio di malattie cardiache e diabete. Questa dieta, originariamente sviluppata per i diabetici, si concentra su alimenti che mantengono costanti i livelli di zucchero nel sangue e non causano picchi di insulina. Si basa sul presupposto che gli alimenti con un alto indice glicemico causino un forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue e della secrezione di insulina, che porta alla deposizione di grasso, all’insulino-resistenza e, infine, al diabete.

Questa dieta ti aiuta a perdere peso, ridurre il rischio di malattie cardiache, migliorare i livelli di colesterolo e abbassare la pressione sanguigna. Supporta anche la salute generale riducendo l’infiammazione e migliorando la salute dell’intestino.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.